HAVE ANY QUESTIONS? CLICK HERE

Statuto dell’associazione sportiva dilettantistica “f4j italia”

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

ASSOCIAZIONE ITALIANA MODELLISTI JET

TITOLO I
Denominazione – Sede

Articolo 1
Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli artt. 36 e seguenti del Codice Civile è costituita, con sede in Umbertide (PG), Via Roma 107/C - 06019, un'associazione con la denominazione “Associazione Sportiva Dilettantistica F4J Italia – associazione modellisti Jet di seguito definita per abbreviazione F4J o F4J ITALIA.

Il sodalizio si conforma alle norme e alle direttive degli organismi dell'ordinamento sportivo, con particolare riferimento alle disposizioni del CONI nonché agli Statuti ed ai Regolamenti delle Federazioni sportive nazionali o dell'ente di promozione sportiva cui l'associazione si affilia mediante delibera del Consiglio Direttivo.



TITOLO II
Scopo – Oggetto


Articolo 2
La F4J è un ente di diritto privato e non ha fine di lucro, è apartitica e apolitica, ha durata illimitata nel tempo e potrà essere sciolta solo con delibera dell’Assemblea straordinaria dei soci. Essa svolge attività nel settore riproduzioni di modelli “Jet” con particolare enfasi agonistico-ricreativa,e si propone di offrire ai soci idonei ed efficienti servizi relativi alle loro esigenze sportive, ricreative e culturali per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi, garantendo pari opportunità tra uomo e donna. La F4J può aderire ad Associazioni consimili, Organizzazioni, Club e Federazioni anche e soprattutto internazionali.

Articolo 3
La F4J è apolitica, apartitica, aconfessionale, non ha fini di lucro ed ha come unici scopi:
A. Organizzare incontri modellistici di settore (fan meeting) e gestire, con un calendario di gare selettive, la partecipazione della rappresentanza italiana al campionato mondiale “Jet World Master” organizzato sotto il patrocinato del IJMC (International Jet Model Commitee);
(Per quanto riguarda la disciplina sportiva, si attiene alle disposizioni impartite dall’Area Club d’Italia con circolare Nr. 150/95 nonché ai consigli dei Commissari sportivi per l’attuazione delle gare.
In attesa che la categoria sia riconosciuta dagli enti ufficiali preposti ai quali il CONI demanda l’incarico sportivo ad altri enti, la F4J manterrà la propria autonomia istituzionale ed operativa);
B. Contribuire allo sviluppo culturale e sportivo nel settore del modellismo, in specifico del modellismo aereo riproduzioni di jet e dell’aviazione in genere;
C. Favorire la correlazione di attività culturali, sportive, ricreative e di forme consortili tra gruppi modellistici ed altre associazioni e organizzazioni similari, senza interferire e/o vincolare con la propria attività, la vita dei singoli gruppi modellistici locali.

Articolo 4
Per il raggiungimento delle finalità definite al precedente articolo 3, La F4J potrà operare nei seguenti ambiti di attività: a) promuovere e sviluppare in generale attività sportive legate al settore riproduzioni “Jet”;
b) promuovere specificatamente la divulgazione e l’insegnamento di codesta disciplina,, anche attraverso corsi, conferenze, seminari, videoproiezioni ed ogni altra forma di comunicazione mass – mediale;
c) attività volte al benessere della persona, mettendo a disposizione l’uso dei locali di proprietà o presi in locazione per l’attività didattica e di insegnamento anche per il tramite di volontari o professionisti del settore, non remunerati da F4J;
d) Promuovere attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento nelle attività sportive;
e) Gestire immobili ed impianti, propri o di terzi, adibiti a palestre, campi e strutture sportive di vario genere;
f) Organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative varie;
g) Partecipare all’approntamento e alla gestione di attività connesse alla promozione e allo svolgimento di gare, campionati, manifestazioni e incontri di natura sportiva, ricreativa e culturale;
h) Gestire e promuovere corsi di istruzione tecnico-professionale, qualificazione, perfezionamento e coordinamento per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento nelle attività sportive anche in collaborazione con gli Enti Locali, Regionali e Statali, pubblici e privati;
i) Organizzare attività ricreative e culturali a favore di un migliore utilizzo del tempo libero dei soci.



TITOLO III
Soci


Articolo 4
Il numero dei soci è illimitato. Possono essere soci della F4J tutti i cittadini di ambo i sessi, le Società e gli Enti ed altre associazioni che ne condividano gli scopi e che si impegnino a realizzarli. A tutti i soci è garantito il diritto paritetico elettorale attivo e passivo del Consiglio Direttivo.

Articolo 5
Chi intende essere ammesso come socio dovrà presentare domanda al Consiglio Direttivo, impegnandosi ad attenersi al presente statuto e ad osservarne gli eventuali regolamenti e le delibere adottate dagli organi della F4J, con l’osservanza delle seguenti modalità:
1. Compilare una scheda di “Richiesta di iscrizione” con tutti i dati anagrafici ed elencare eventuali attività modellistiche svolte;
2. Dichiarare di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazione degli Organi Sociali, e del rispetto del regolamento F4J emesso dal IJMC;
3. Pagare la quota sociale, e se concorrente, dimostrare di essere coperto da polizza assicurativa.

Articolo 6
All'atto dell'accettazione della richiesta da parte della F4J, il richiedente acquisirà ad ogni effetto la qualifica di socio. In ogni caso è esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa.

Articolo 7
La qualità di socio F4J dà diritto:
• a partecipare a tutte le attività promosse dall'Associazione;
• a partecipare alla vita associativa, esprimendo il proprio voto nelle sedi deputate, anche in ordine all'approvazione e modifica delle norme dello Statuto e di eventuali regolamenti;
• a godere dell'elettorato attivo e passivo per le elezioni degli organi direttivi.
• a ricevere la tessara sociale e una copia del presente statuto
I soci sono tenuti:
• all'osservanza dello Statuto, del Regolamento Organico e delle deliberazioni assunte dagli organi sociali;
• al pagamento annuale della quota associativa.

Articolo 8
I soci sono tenuti a versare il contributo associativo annuale stabilito in funzione dei programmi di attività. Tale quota dovrà essere determinata annualmente per l'anno successivo con delibera del Consiglio Direttivo e in ogni caso non potrà mai essere restituita. Le quote o i contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.




TITOLO IV
Recesso - Esclusione



Articolo 9
I soci possono essere espulsi o radiati dal Consiglio Direttivo per i seguenti motivi:
1. Quando non ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni degli organi sociali;
2. Quando non ottemperino al pagamento delle quote sociali, senza giustificato motivo, come dall’Art. 8 che precede;
3. che svolga o tenti di svolgere attività contrarie agli interessi dell'Associazione;
4. Quando in qualunque modo arrechino danni morali o materiali al buon nome della F4J.
(I soci espulsi o radiati potranno ricorrere contro il provvedimento all’Assemblea dei Soci.)

Articolo 10
Le deliberazioni prese in materia di esclusione debbono essere comunicate ai soci destinatari, mediante lettera, e devono essere motivate. Il socio interessato dal provvedimento ha 15 giorni di tempo dalla ricezione della comunicazione per chiedere la convocazione dell'assemblea al fine di contestare gli addebiti a fondamento del provvedimento di esclusione. L'esclusione diventa operativa con l'annotazione del provvedimento nel libro soci che avviene decorsi 20 giorni dall'invio del provvedimento ovvero a seguito della delibera dell'assemblea che abbia ratificato il provvedimento di espulsione adottato dal Consiglio Direttivo.



TITOLO V
Risorse economiche - Fondo Comune


Articolo 11
La F4J trae le risorse economiche per il suo funzionamento e per lo svolgimento delle sue attività da:
1. patrimonio mobiliare ed immobiliare di proprietà del gruppo;
2. quote e contributi degli associati;
3. contributi, erogazioni liberali e lasciti diversi, degli associati e dei terzi;
4. la partecipazione e organizzazione di manifestazioni sportive;
5. fondo comune, costituito - a titolo esemplificativo e non esaustivo - da avanzi di gestione, fondi, riserve e tutti i beni acquisiti a qualsiasi titolo dalla F4J, non è mai ripartibile tra i soci durante la vita dell'associazione né all'atto del suo scioglimento.
6. contributi dello Stato, delle regioni, di enti locali, di enti o di istituzioni pubblici, anche finalizzati al sostegno di specifici e documentati programmi realizzati nell'ambito dei fini statutari;
7. entrate derivanti da prestazioni di servizi convenzionati;
8. altre entrate compatibili con le finalità sociali dell'associazione anche di natura commerciale.
E' fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitali salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge. In ogni caso l'eventuale avanzo di gestione sarà obbligatoriamente reinvestito a favore delle attività statutariamente previste.


Esercizio Sociale


Articolo 12
L'esercizio sociale va dal 01 gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Il Consiglio Direttivo deve predisporre il bilancio da presentare all'Assemblea degli associati entro il 31 Gennaio, di ogni anno. Il rendiconto economico e finanziario deve essere approvato dall'assemblea degli associati entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio. In casi particolari dovuti a problematiche di natura gestionale o organizzativa può essere approvato entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio.

Articolo 13
Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue:
a) Il 20% al fondo di riserva.
b) A finanziare le iniziative deliberate dal Consiglio Direttivo.
c) A finanziare la partecipazione del team Italia al “Jet World Master”.
d) A finanziare la partecipazione al meeting annuale del IJMC.



TITOLO VI
Organi dell'Associazione


Articolo 14
Sono organi della F4J:
a) l'Assemblea dei Soci;
b) il Consiglio Direttivo;
c) il Presidente;
Tutti gli organi dell'Associazione F4J restano in carica per 2 (due) anni, salva diversa deliberazione in fase di nomina, e sono rieleggibili.



Assemblee


Articolo 15
L’assemblea dei soci è il massimo organo di indirizzo, di ratifica e di funzione elettorale.
Le Assemblee dei soci possono essere ordinarie e straordinarie. La loro convocazione deve effettuarsi mediante annuncio scritto ad ogni socio un mese prima dell'adunanza, contenete l'ordine del giorno, il luogo (nella sede o altrove), la data e l'orario della prima e della seconda convocazione. Possono partecipare solo i soci maggiorenni in regola con il versamento della quota sociale. Un socio ha il diritto di farsi rappresentare per delega. Ogni socio può rappresentare, oltre se stesso, uno ed un solo socio presentandone delega scritta.

Articolo 16
L’assemblea ordinaria viene convocata ogni anno nel periodo che va da 01 Novembre al 31 Gennaio successivo ed ha le seguenti funzioni:
a) approva il rendiconto economico e finanziario;
b) procede alla nomina, ogni due anni, del Consiglio Direttivo;
c) elegge nell’anno di competenza la commissione elettorale composta da almeno TRE elementi, che propone i nomi dei soci candidati e controlla lo svolgimento delle elezioni. d) delibera su tutti gli altri oggetti attinenti alla gestione dell'Associazione F4J riservati alla sua competenza dal presente statuto o sottoposti al suo esame dal Consiglio Direttivo;
e) approva il bilancio preventivo e consuntivo;
f) approva gli stanziamenti per iniziative previste dal comma 1-2-3-4 dell’art. 13 dello statuto;
g) approva gli eventuali regolamenti;
h) delibera su tutte le questioni attinenti alla gestione sociale.
Essa ha luogo almeno una volta all'anno entro i quattro mesi successivi alla chiusura dell'esercizio sociale. L'assemblea si riunisce, inoltre, quante volte il Consiglio Direttivo lo ritenga necessario o qualora ne sia fatta richiesta per iscritto, con le indicazioni delle materie da trattare da almeno un decimo degli associati. In questi ultimi casi la convocazione deve avere luogo entro 20 (venti) giorni dalla data della richiesta.

Articolo 17
L’assemblea straordinaria è convocata:
1. Tutte le volte che il Consiglio lo reputi necessario.
2. Ogni qualvolta ne faccia richiesta motivata e scritta almeno 1/5 dei soci effettivi.
L’assemblea dovrà aver luogo entro 30 giorni dalla data in cui viene richiesta.

Articolo 18
La prima convocazione dell’Assemblea sia ordinaria che straordinaria è regolarmente costituita quando siano presenti o rappresentati la metà più uno degli associati aventi diritto.
In seconda convocazione l’Assemblea , sia Ordinaria che Straordinaria, è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti dei Soci intervenuti su tutte le questioni poste all’ordine del giorno. La seconda convocazione può avere luogo un’ora dopo la prima.

Articolo 19
L'Assemblea è straordinaria quando si riunisce per deliberare sulle modificazioni dello Statuto e sullo scioglimento dell'Associazione nominando i liquidatori.
Per deliberare sulle modifiche da apportare allo Statuto o al Regolamento, sullo scioglimento o sulla liquidazione del Gruppo è indispensabile la presenza di almeno il 50% dei soci ed il voto favorevole dei 3/5 dei soci presenti.

Articolo 20
Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto. Alla votazione partecipano tutti i soci in regola con il presente statuto.

Articolo 21
L'assemblea è presieduta dal Presidente dell'Associazione ed in sua assenza dal Vice Presidente o dalla persona designata dall'Assemblea stessa.
Le deliberazioni dovranno essere adottate dal Consiglio Direttivo.



Consiglio Direttivo


Articolo 22
Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 5 ad un massimo di 11 consiglieri scelti fra gli associati maggiorenni.
Si riconosce ai membri fondatori del IJMC (Sigg. Ugo Zilli e Paolo Spada) fino all’anno 2003, il diritto di fare parte del direttivo (salvo loro dimissioni scritte).
Il Consiglio elegge nel suo seno il Presidente ed eventualmente altre figure quali il Vice Presidente, Tesoriere e Segretario (questi ultimi due, vengono scelti dal Consiglio anche al di fuori dei propri componenti).

Stabilisce, inoltre, le responsabilità dei Consiglieri in Ordine all’attività del Gruppo, per il conseguimento degli scopi sociali.
Tutte le cariche sono a prestazione gratuita ma, eventualmente, su delibera del Consiglio stesso, potranno essere rimborsate solamente le spese inerenti all’incarico.
È riconosciuto al Presidente il potere di nominare il responsabile delle Pubbliche Relazioni e/o addetto stampa e di incaricare altri soci per le attività oggetto dello scopo sociale o nominare specifiche commissioni di lavoro.

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente e si riunisce ordinariamente ogni 60 giorni e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario la Presidenza o ne facciano richiesta un terzo dei Consiglieri.
In assenza del Presidente la riunione sarà presieduta dal Vicepresidente. Al Consiglio possono partecipare tutti i consiglieri ed il Segretario.
La convocazione è fatta a mezzo lettera da spedire, anche attraverso posta elettronica, o consegnare non meno di 8 (otto) giorni prima dell'adunanza. Le sedute sono valide quanto vi intervenga la maggioranza dei componenti o, in mancanza di una convocazione ufficiale, anche qualora siano presenti tutti i suoi membri. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei presenti. Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per la gestione dell'associazione. Spetta, pertanto, fra l'altro a titolo esemplificativo, al Consiglio:
a) Redigere i programmi di attività sociale previsti dallo statuto sulla base delle linee approvate dai Soci in Assemblea;
b) redigere il bilancio preventivo ed il rendiconto economico e finanziario da sottoporre all’Assemblea;
c) aggiornare i soci sulle eventuali modifiche del regolamento agonistico F4J redatto dal IJMC. Raccogliere le segnalazioni da elaborare ed eventualmente proporre modifiche al regolamento da discutere in sede internazionale all’Assemblea annuale IJMC.
d) predisporre i regolamenti interni;
e) stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti all'attività sociale. Promuovere la ricerca di fondi per finanziare le attività agonistiche.
f) deliberare circa l'ammissione, la sospensione, la radiazione e l’espulsione eventuale dei Soci.
g) nominare i responsabili delle commissioni di lavoro e dei settori di attività in cui si articola la vita dell'Associazione;
h) compiere tutti gli atti e le operazioni per la corretta amministrazione dell'associazione;
i) affidare, con apposita delibera, deleghe speciali a suoi membri.
j) formulare il regolamento interno e le relative modifiche da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea.
k) favorire la partecipazione dei Soci alle attività del Gruppo

Articolo 23
I Soci non facenti parte del direttivo aventi incarichi specifici possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo, ma hanno solo diritto a voto consultivo.

Articolo 24
Nel caso in cui, per dimissioni o altre cause, uno o più componenti il Consiglio decadano dall'incarico, il Consiglio Direttivo può provvedere alla loro sostituzione nominando i primi tra i non eletti, che rimangono in carica fino allo scadere dell'intero Consiglio; nell'impossibilità di attuare detta modalità, il Consiglio può nominare altri soci, che rimangono in carica fino alla successiva Assemblea, che ne delibera l'eventuale ratifica. Ove decada oltre la metà dei membri del Consiglio, l'Assemblea deve provvedere alla nomina di un nuovo Consiglio.



Presidente


Articolo 25
Il Presidente ha la rappresentanza e la firma legale dell'Associazione. Al Presidente è attribuito in via autonoma il potere di ordinaria amministrazione e, previa delibera del Consiglio Direttivo, il potere di straordinaria amministrazione. In caso di assenza o di impedimento le sue mansioni vengono esercitate dal Vice Presidente.
In caso di dimissioni, spetta al Vice-Presidente coordinare l'attività di ordinaria amministrazione in attesa che il Consiglio Direttivo nomini il nuovo Presidente.


Pubblicità e trasparenza degli atti sociali


Articolo 26
Deve essere assicurata una sostanziale pubblicità e trasparenza degli atti relativi all'attività dell'Associazione, con particolare riferimento ai Bilanci o Rendiconti annuali. Tali documenti sociali, conservati presso la sede sociale, devono essere messi a disposizione dei soci per la consultazione.



TITOLO VII
Scioglimento


Articolo 27
Lo scioglimento dell'Associazione può essere deliberato dall'Assemblea con il voto favorevole di almeno i tre quarti (3/4) degli associati aventi diritto di voto, di cui la validità è data dalla partecipazione di almeno il 50% dei Soci.
In caso di scioglimento dell'Associazione sarà nominato un liquidatore, scelto anche fra i non soci. In caso di scioglimento l’Assemblea delibera con la maggioranza prevista dall’art. precedente sulla designazione del patrimonio residuo, dedotte le passività per uno o più scopi stabiliti dal presente statuto.


Norma finale


Articolo 28
Per quanto non compreso nel presente Statuto decide l’Assemblea a maggioranza assoluta dei suoi partecipanti.

f4jitalia footer

Associazione Nazionale AeroModellismo

P.I. 000000000000

© Copyright 2018 F4J ITALIA. All Rights Reserved. - Created by PROMOITALIA

Search